Autore: Stefano Vetrone

Marijuana - Scuola - Eventi

20
Nov

Cannabis Business School: presentato il corso a Milano

La Cannabis Business School avvierà il corso in cannabis legale e rilascerà il diploma ai suoi studenti. Il corso è incentrato sulla Cannabis Light e ha coinvolto circa 300 persone. A Milano la presentazione.

La Cannabis Business School è stato presentato domenica pomeriggio al Salone Internazionale della Canapa di Milano. La Scuola della Cannabis ha istituito una nuova cattedra con l’intento di erogare le sue lezioni sull’erba legale.

Il corso si propone l’obiettivo di formare nuove competenze e professioni green. Le lezioni sugli aspetti normativi della weed economy si terranno in aula, quelle sulle nuove tecnologie di coltivazione saranno itineranti.

Il successo in Italia della Cannabis Light (categoria di cannabis legale), ha contribuito in maniera decisiva all’attuazione del progetto che ha già coinvolto docenti italiani e stranieri e circa 300 persone tra avvocati, agricoltori e imprenditori.

L’emendamento governativo di qualche giorno fa, col quale si decreta la triplicazione della produzione annuale di cannabis ad uso terapeutico, sottolinea la necessità di espansione di questo delicato e strategico settore dell’economia italiana.

Il corso della Scuola della Cannabis.

La Cannabis Business School è la prima scuola italiana che offre ai suoi studenti il diploma in cannabis legale. Per ottenere l’attestato di fine corso è necessaria l’iscrizione (700 euro complessivi), la frequenza e il superamento di un test finale. La scuola, successivamente, si occuperà dell’inserimento dei propri studenti all’interno delle principali aziende del settore.

Al fine di formare i professionisti della canapa, la scuola vanta 34 docenti ed esperti (i pionieri della corsa all’ “oro verde”); le lezioni, infatti, saranno tenute da professori dell’Università di Napoli, accademici della Sorbona di Parigi, esponenti del Marijuana Policy Group del Colorado, ma anche da consulenti legali ed agricoltori già operanti nel settore della cannabis.

Le 40 ore di corso previste dal piano didattico affronteranno tutte le tematiche inerenti alla canapa: dalla liberalizzazione alle proprietà terapeutiche, dalla lavorazione della pianta per usi alternativi ai suoi diversi sistemi di coltivazione. Alcune lezioni saranno itineranti e gli studenti visiteranno i cannabis light camp di Torino, Bologna, Roma, Napoli e Milano.

Il futuro è la Cannabis Light

La Cannabis Light è una tipologia di canapa sui generis: il suo contenuto di principio attivo, il Thc, è bassissimo; inferiore di 60 volte rispetto alle varianti di marijuana olandese e americana. In Europa le varietà di marijuana legale sono 52 e discendono tutte dalla Carmagnola, la canapa più antica e pregiata.

Questa pianta, originaria del nord Italia, in passato veniva utilizzata in mille modi e per tantissimi scopi; in particolare, la sua naturale robustezza, consente di ottenere un tessuto fibroso eccezionale che è usato, ad esempio, per confezionare le corde navali.