Autore: Chiara Virzi

Incendio - Stati Uniti - Vigili del Fuoco

9
Ago

California, continuano gli incendi: gli ultimi aggiornamenti

Continuano gli incendi in California: ecco tutti gli ultimi aggiornamenti sulla situazione nello Stato americano.

Continuano gli incendi in California. Lo Stato americano è infatti giunto alla sua seconda settimana consecutiva in cui è vittima di ben due grandi incendi che si sono poi propagati, dando vita ad una situazione di vastissima portata nello Stato. Ecco tutti gli aggiornamenti sulla situazione nello Stato della California.

Gli incendi in California: gli ultimi aggiornamenti

Gli incendi che nelle ultime due settimane hanno colpito la California sono stati definiti come i peggiori della storia dello Stato americano. Dei due, uno su tutti, iniziato lo scorso 27 luglio nella zona di Mendocino, a nord della costa occidentale degli Stati Uniti, è considerato il più grande, grave ed esteso. L’incendio, che brucia a circa 160 chilometri da Sacramento, ha ridotto la città ad una coltre di fumo. Gli abitanti di Sacramento hanno infatti ricevuto, per il 13° giorno consecutivo, l’ordine da parte dei vigili del fuoco di non guidare, per non aggiungere ulteriori agenti inquinanti nell’aria.

Il secondo incendio che in questi giorni sta interessando la California si trova nei pressi dello Yosemite National Park. Insieme al rogo nella zona di Mendocino, quello che secondo gli esperti è attualmente l’incendio più grande mai verificatosi in California è stato battezzato con il nome di “Mendocino Complex Fire”, proprio perché la parte che più sta provocando danni all’ambiente si sviluppa nell’area di Mendocino.

Oltre ad aver completamente incenerito ben 114.850 ettari di terreno, quasi pari alla grandezza della città di Los Angeles, questo vastissimo incendio ha persino alterato la qualità dell’aria, specie nella città di Salt Lake, distante 725 chilometri dal rogo. Le autorità hanno infatti ordinato alla popolazione, specie ai bambini e agli anziani, di limitare il tempo trascorso all’aria aperta, per evitare di respirare le sostanze dannose contenute nell’aria. Oltre che nella città di Sacramento, anche nell’area della Baia di San Francisco è stato diramato l’avviso di limitare gli spostamenti in auto, per non inquinare ulteriormente l’aria, così come limitare anche gli spazi all’aria aperta anche nella Valle Centrale della California.

I mezzi di soccorso impiegati per gli incendi in California

Secondo gli esperti, grazie ai mezzi di soccorso impiegati, è stato finora contenuto appena il 30% dell’incendio che, nelle due aree di Mendocino e dello Yosemite National Park, stanno mettendo in ginocchio la California e principalmente la città di Sacramento, completamente ricoperta di fumo. Tutti i mezzi sia aerei che terrestri sono stati messi a disposizione dagli Stati Uniti, per domare le fiamme che secondo i vigili del fuoco sono destinate a protrarsi fino al mese di settembre. La portata dell’emergenza è talmente grande che i vigili del fuoco hanno dichiarato di aver usato anche l’aereo antincendio più grande al mondo, ovvero il Boeing 747-400 Supertanker.