Autore: Serena Console

Comune di Roma - Arma dei Carabinieri

14
Feb

Aghi nei sedili dei bus Cotral, denunciato un uomo a Roma

Un uomo di Roma è stato denunciato dai Carabinieri perché infilava aghi nei sedili dei mezzi pubblici dei bus Cotral

E’ stato denunciato il colpevole che ha infilato degli aghi nei sedili dei bus della compagnia Cotral che opera nel territorio laziale. I carabinieri della stazione di Subiaco hanno denunciato a piede libero un operatore sanitario di 58 anni, che lavora in un ospedale di Roma, con l’accusa di lesioni personali aggravate.

Come agiva l’uomo?

La vicenda e le indagine sono partite lo scorso dicembre quando sono state denunciate dalla stessa compagnia di trasporti la presenza di aghi sanitari conficcati tra i sedili. Secondo le ricostruzioni del comando dei Carabinieri, gli aghi venivano nascosti nelle sedute dei mezzi pubblici, destinati alla copertura della tratta Roma Ponte Mammolo-Subiaco, con l’obiettivo di pungere gli ignari viaggiatori.

Le indagini

Le indagini, che hanno avuto successo grazie ai servizi di osservazione e ai sistemi di videosorveglianza installati sugli autobus, hanno portato al riconoscimento del colpevole.

L’uomo è stato inquadrato dalle telecamere di sicurezza degli autobus mentre posizionava alcuni aghi sui sedili. In un video diffuso oggi si vede infilarne uno sullo schienale del sedile davanti a quello in cui era seduto.

Con la delega della Procura di Tivoli, i carabinieri hanno effettuato perquisizioni nella abitazione dell’uomo e nello spogliatoio del luogo di lavoro.

Durante i controlli, i militari hanno rinvenuto numerosi aghi da siringa e aghi cannula a farfalla, sui quali saranno effettuati accertamenti per verificare l’eventuale presenza di agenti infettivi.

L’operatore sanitario ha confessato di essere stato l’autore del folle gesto, affermando: “Sono stato io, non so perché l’ho fatto. Sono stato uno stupido”.

Per rintracciare il responsabile, i carabinieri hanno effettuato servizi in borghese su quella tratta utilizzata del portantino per andare e tornare da casa.

I primi casi

E’ proprio dallo scorso dicembre che l’uomo agiva indisturbato, colpendo gli ignari passeggeri.
Nello stesso mese, infatti, un uomo che risiede in provincia di Roma, ha denunciato di essersi punto. Ora è sottoposto a profilassi sanitaria per accertare se si sia infettato.