Autore: Luca Secondino

Ferrari - Formula 1 - Lewis Hamilton

3
Lug

Vettel incontra la FIA a Parigi: sanzione in arrivo?

Sebastian Vettel, nel giorno del suo compleanno, incontra oggi la FIA per dire la sua e scusarsi del comportamento durante la gara di Baku, dove ha già scontato una penalità di 10 secondi.

Vettel incontra oggi la FIA per sapere se sarà sanzionato e quale sarà la sanzione con cui verrà punito il suo gesto di stizza durante il Gran Premio di Baku.

Durante l’ultimo GP in Arzebaijan, Sebastian Vettel ha tamponato Lewis Hamilton a causa di una improvvisa frenata in uscita da una curva decisa arbitrariamente dal pilota inglese in regime di safety car. In tutta risposta, Vettel lo ha sorpassato e ha cercato volontariamente il contatto: un gesto di reazione a quella che secondo il campione tedesco è stata una scorrettezza da parte di Hamilton.

Sebastian Vettel, che oggi compie trent’anni, è a Parigi per incontrare Jean Todt e i vertici FIA, davanti ai quali si scuserà per il gesto e capirà se dovrà rispettare una sanzione.

Vettel a Parigi per incontrare la FIA: le sanzioni possibili

La Federazione Internazionale dell’Automobile si pronuncerà oggi nei confronti del quattro volte Campione del Mondo Sebastian Vettel per il secondo contatto che lo ha visto protagonista a Baku nel GP dell’Arzebaijan insieme a Lewis Hamilton.

Le ipotesi delle sanzioni possibili, sono dalla sua parte:

  • Sebastian Vettel infatti potrebbe cavarsela con un richiamo ufficiale, e niente di più dato che ha già scontato uno stop and go in gara e gli sono stati tolti 3 punti dalla patente.
  • La FIA potrebbe anche decidere di aggiungere alla penalità già scontata in gara una multa: questa soluzione confermerebbe la punizione per il gesto, ma ne riconoscerebbe anche la non incisività ai fini della gara.
  • Infine Vettel potrebbe anche andare incontro all’annullamento del suo piazzamento nella gara in Arzebaijan, terminata al quarto posto proprio davanti a Hamilton. Questa è l’opzione chiesta a gran voce dai sostenitori di Lewis Hamilton che in questo caso aprirebbe ancora di più la corsa al campionato finora molto agguerrita tra i due.

Siamo sicuri che la decisione della FIA non penalizzerà il campione tedesco in un momento così importante della sua carriera e per la Formula 1 in generale, dato che le sue prodezze stanno dando spettacolo insieme a quelle dell’inglese. Vettel probabilmente non sarà neanche portato davanti al Tribunale internazionale della stessa FIA con 36 giudici, ma sarà