Autore: Chiara Ridolfi

Mafia - Elezioni - Comune di Roma

9
Nov

Roberto Spada non sarà arrestato: denuncia tardiva e lesioni non gravissime al giornalista

Un video sta facendo in queste ore il giro della rete: Roberto Spada che aggredisce uno degli inviati di Nemo. Il fratello del boss non verrà arrestato per questo.

Il video che ritrae il giornalista di Nemo ricevere un colpo al volto da Roberto Spada, sta facendo il giro della rete, indignando tutti gli utenti. Molti i messaggi di sostegno da parte di politici e figure di spicco, ma una notizia arriva oggi e lascia tutti a bocca aperta: non ci saranno ripercussioni su Roberto Spada per l’accaduto.

Daniele Piervincenzi, giornalista di Nemo, viene inquadrato con il naso sanguinante, dopo aver ricevuto una testata in pieno volto. Lui e il suo cameramen si allontanano in fretta da Roberto Spada che improvvisamente li ha aggrediti.
Sebbene ogni evento sia stato filmato e si veda perfettamente il componente del clan Spada dare una testata in pieno volto al giornalista e poi picchiare lui e il cameraman, non subirà alcun arresto.

La vittima avrebbe infatti denunciato troppo tardi l’aggressione e la prognosi per il pestaggio sarebbe di “soli 20 giorni”. Per il codice penale mancano i presupposti per un arresto, la denuncia è giunta dopo 24 ore e la prognosi è per lesioni gravi e non gravissime.
I medici hanno infatti emesso una prognosi di 20 giorni per le lesioni riportare da Piervincenzi.

Nel caso in cui la prognosi fosse stata di più di 20 giorni si sarebbe potuto avere un fermo, dal momento che le lesioni sarebbero state gravissime. Anche se Roberto Spada è un pregiudicato, fratello del capoclan, il processo si svolgerà comunque davanti a giudice di pace e non vi saranno misure restrittive particolari.

Unico elemento che fa presagire che potrebbe esserci una condanna differente, magari più dura, è il fatto sia la Direzione Distrettuale Antimafia ad indagare. Ad aggravare la situazione è infatti che il giornalista non avesse in alcun modo importunato Roberto Spada e il clima di campagna elettorale in cui si trova Ostia.
Si dovranno aspettare ancora alcuni giorni prima di capire come si muoveranno le autorità, che per ora si sono schierate in modo aperto a favore del giornalista aggredito.