Autore: Rosaria Imparato

Assunzioni - Lavoro - Poste Italiane S.p.A.

27
Feb

Poste Italiane: 10mila posti di lavoro entro il 2022. Come candidarsi

Matteo Del Fante ha presentato il nuovo piano industriale 2018-2022: previsti 10mila posti di lavoro nelle Poste Italiane. Come candidarsi.

Il piano di rilancio, chiamato Deliver, del gruppo prevede 10mila posti di lavoro entro il 2022 nelle Poste Italiane. Come candidarsi: si cercano professionisti qualificati, tra cui 5 mila esperti in ambito finanziario e assicurativo.

L’amministratore delegato Matteo Del Fante prevede un costante aumento dei ricavi per tutta la durata del piano quinquennale, con un forte impatto sulla redditività e sull’utile netto.
Dal 2018 al 2022 saranno investiti 2,8 miliardi nella digitalizzazione, automazione e riorganizzazione del modello di servizio.

Poste Italiane: 10mila posti di lavoro entro il 2022

Al compimento del piano nel 2022, le Poste conteranno nel personale 123mila effettivi, a fronte dei 138 mila di fine 2017: i dipendenti delle Poste hanno un’età media di 50 anni e mediamente vanno in pensione a 60 anni; questo vuol dire che nei prossimi 10 anni metà dell’attuale organico delle Poste Italiane andrà in pensione, permettendo l’assunzione di giovani professionisti.

Il segmento Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione sarà il fulcro della nuova attività, per questo motivo è cambiato anche l’approccio di Poste Italiane nei confronti di Amazon: se prima era considerato concorrenza, ora è un’opportunità, l’obiettivo è quello di effettuare consegne nei pomeriggi e nei weekend.
Si tratta quindi di un incremento degli investimenti per migliorare l’efficienza del comparto Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione.

Il piano Deliver prevede un utile netto in crescita media del 13% l’anno.
Per quanto riguarda la distribuzione e la formazione del personale, 4500 dei dipendenti in servizio saranno riassegnati a un ruolo commerciale di front-line con “20 milioni di monte ore” di formazione previste nel periodo 2018-2022.

Poste Italiane amplierà la sua offerta nell’ambito dei servizi di gestione del risparmio e potenzierà oltre 1500 uffici Uffici Postali, integrandoli con una suite completa di prodotti digitali.

Investirà mezzo miliardo di euro in Information Technology e analisi dati per meglio supportare il personale commerciale di front-line.

10mila posti di lavoro nelle Poste Italiane: come candidarsi

Per candidarsi ed entrare a far parte delle Poste Italiane (che è il principale datore di lavoro in Italia, si legge in una nota della Società), bisogna collegarsi sul sito delle Poste e entrare nella sezione Lavora con noi.
Qui si potrà caricare il proprio curriculum vitae.

Per ora non sono indicate preferenze dal punto di vista della preparazione dei candidati, visto che il personale preso dovrà affrontare un monte di 20 milioni di ore di formazione.