Autore: Marco Contini

Immigrazione - Governo - Paolo Gentiloni

8
Ago

Minniti non lascia l’incarico: lo scontro con Delrio e il chiarimento con Gentiloni

Il codice per il salvataggio in mare ideato da Minniti porta un po’ di maretta nel governo, soprattutto dopo lo scontro con Delrio. Un faccia a faccia con Gentiloni chiarisce invece la questione.

Lo scontro di Delrio con Minniti poteva portare a pesanti conseguenze per il governo italiano, data la decisione del ministro dell’Interno di abbandonare il suo incarico.
Per scongiurare una crisi di governo è dovuto intervenire lo stesso Gentiloni, che ha messo in luce fin da subito il grande apprezzamento per il lavoro svolto.

La disputa è nata nel momento in cui Delrio ha esposto la sua visione sul codice di salvataggio in mare dicendo: “Se bisogna salvare vite, serve la nave più vicina.” Durante un’intervista a Repubblica il ministro dei Trasporti aveva spiegato di non essere contro il codice di Minniti, ma di non condividere in toto le decisioni del ministro.

Lo scontro tra Minnniti e Delrio era iniziato sabato, quando era avvenuto il trasbordo in acque internazionali di 127 migranti da una nave di Medici Senza Frontiere a due navi della Guardia Costiera. MSF è tra le principali ong a non aver firmato il codice di comportamento, mentre le navi della Guardia Costiera dipendono dal ministro dei Trasporti Delrio.

I tentativi di chiarimento tra i due ministri sono tutti vani e alla fine Minniti decide di non partecipare al consiglio dei ministri che si sarebbe tenuto nel pomeriggio di lunedì. Così Gentiloni è costretto a correre ai ripari e dopo aver espresso il suo appoggio al codice ideato dal ministro.
Gentiloni ha poi tenuto un faccia a faccia con il ministro che lo ha riportato alla tranquillità.

Risultati della prima settimana

Il Colle cerca di mostrare il suo apprezzamento al piano di Minniti, non solo esprimendo la sua soddisfazione e il suo appoggio, ma anche mostrando i dati. Il piano di Minniti ha infatti dato i risultati sperati e sin dalla prima settimana si riescono a vedere ottimi risultati.

Nella prima settimana di agosto in Italia è giunta solo qualche centinaia di migranti, mentre nello stesso periodo dello scorso anno ne erano arrivati oltre 4mila.
Un segno ottimo per il Governo e il ministro Minniti che ha ideato il codice, ma non è la sola buona notizia.

Difatti una ong, Sos Mediterranee, ha richiesto un incontro al Viminale per avere dei chiarimenti sul codice prima di firmare il codice. L’organizzazione sembrerebbe decisa ad accettare le regole del governo italiano, in modo da continuare le operazione in mare,