Autore: Chiara Ridolfi

Comune di Roma - Meteo - Virginia Raggi

11
Set

Maltempo a Roma: la rete ricorda a Virginia Raggi i suoi tweet contro Marino

Il maltempo a Roma sta causando i suoi disagi e molte zone della Capitale versano in condizioni gravi. La rete non perde tempo e ricorda a Virginia Raggi le sue parole contro Marino.

Il maltempo nella Capitale ha creato come di consueto allagamenti e problemi alla metro. La mancata manutenzione e pulizia delle strade ha infatti portato a veri e propri laghi nella città, che come al solito ha dovuto fare i conti con disservizi e problemi del trasporto pubblico.

La rete ovviamente non ha perso tempo e in molti hanno ricordato alla sindaca di Roma le sue parole, mentre si trovava all’opposizione. Virginia Raggi infatti dal suo account Twitter ufficiale scriveva: “Roma domani piove, gonfiate i gommoni!”.
La promessa, anche in campagna elettorale, era quella di far dimenticare alla città queste problematiche nei giorni di pioggia.

Promessa che però non è stata mantenuta e le sue parole non sono di certo state dimenticate dai cittadini della Capitale. Ma Virginia Raggi non è la sola finita nel mirino della stampa e degli utenti Facebook.
Anche Di Battista infatti in occasione di uno degli allagamenti della Capitale metteva in luce i problemi irrisolti della città.

L’amministrazione a 5 Stelle della Capitale al momento però non ha gestito bene la situazione, dal momento che in varie zone si sono avuti gravi allagamenti. Tante le foto postate dagli utenti, che mostrano il motivo per cui la città è diventata un lago: i tombini sono completamente intasati.

A raccogliere le foto e postarle è la pagina Facebook Roma fa schifo, che quotidianamente mostra il degrado della Capitale. La pagina in questione ha anche riproposto vecchi stati Facebook della sindaca, che ne mostravano le strade allagate e la sua indignazione.

La città non cambia, sebbene l’amministrazione sia un’altra e farne le spese sono come sempre i cittadini. Molti infatti gli appartamenti allagati nelle zone più periferiche della città, molti anche i problemi al trasporto pubblico.