Autore: Sara Tamisari

Apple - Smartphone - Samsung

14
Ott

Apple l’iPhone del futuro avrà lo schermo flessibile. Il patto con LG

Apple e LG hanno fatto un accordo, l’azienda coreana fornirà ad Apple schermi flessibili. Scopriamo insieme gli iPhone del futuro!

Il futuro sembra molto vicino e Apple non vuole essere da meno di Samsung, per questo è stato fatto un patto con LG: i prossimi iPhone avranno lo schermo flessibile e non solo!

Il patto con LG

Apple non ha nessuna intenzione di rimanere indietro rispetto a Samsung che sta già sviluppando il suo personalissimo smartphone flessibile, ovvero il Samsung Galaxy X del quale si sa ancora molto poco, ma che nel giro di uno o due anni potrebbe fare capolino sul mercato.

Dall’altra parte l’azienda di Cupertino sta cominciando a organizzarsi per realizzare lei stessa un iPhone che sia completamente flessibile e pare logico che non possa affidarsi a Samsung come era stato per iPhone X nella fornitura degli schermi OLED.

Leggi anche iPhone X: quanto costa alla Apple?

Apple ha deciso quindi di fare un accordo con LG, azienda con la quale ha sempre avuto un ottimo rapporto anche perché fabbricava per loro gli schermi LCD. Le due società hanno quindi preso accordi per la fornitura di uno schermo flessibile in modo da rendere il sogno di un iPhone totalmente flessibile una realtà.

A quanto pare l’azienda coreana avrebbe creato un vero e proprio team di sviluppo in merito al fantomatico schermo flessibile in modo da fornire dei risultati alla Apple entro il 2020, anno in cui, per altro, potrebbe essere commercializzato questo iPhone flessibile del futuro.

Le indiscrezioni fino a questo punto si fermano qui, un accordo tra le due grandi aziende che sancisce la fornitura degli schermi una volta messi a punto da LG per Apple.

Leggi anche iPhone X o Samsung Galaxy Note 8: qual è il migliore?

Dall’altra parte Samsung potrebbe presentare il suo Samsing Galaxy X entro uno o due anni surclassando così la casa di Cupertino e anticipandola di almeno un paio d’anni, dettaglio che potrebbe portare la Apple a un fallimento sul fronte dell’iPhone flessibile perché mossasi troppo tardi.

A questo punto tutte le mosse spettano alla Apple, se deciderà di accelerare le procedure e a LG a seconda del tempo che ci metteranno per sviluppare un vero e proprio schermo flessibile che possa però offrire un’ottima qualità di risoluzione e una altrettanta ottima risposta agli impulsi.

Il progetto preso in carico da LG non è per niente facile, anzi, potrebbe volerci addirittura più tempo del previsto perché la creazione di uno schermo totalmente flessibile, che si adatti al 100% con lo smartphone e che abbia comunque un’ottima resa visiva è decisamente una sfida di altissimo livello!